Posizionamento siti web nei motori di ricerca, posizionamento su Google

Posizionamento siti web nei motori di ricerca, SEO

Rendi visibile il tuo sito nei motori di ricerca in modo permanente, senza trucchi o tecniche difficili

Il tuo sito è bellissimo, ma nessuno lo trova?

  • I motori di ricerca sono in continuo aggiornamento per offrire a chi cerca qualcosa la migliore esperienza possibile.
    Per posizionarsi bene occorre cura, pazienza, studio costante e approfondito sugli aggiornamenti e novità del web.
  • I motori di ricerca privilegiano la qualità dei contenuti
    I trucchi non funzionano: comprare link, inserire parole chiave fasulle, creare contenuti di cattiva qualità penalizza un sito.

Non basta installare WordPress o un bel template perché la tua pagina sia ottimizzata per i motori di ricerca.

Ci vuole lavoro, esperienza, tanto studio e continui aggiornamenti. I motori di ricerca cambiano in fretta per proporre sempre i risultati migliori agli utenti. 

  • Non è possibile garantire il posizionamento ai primi posti in maniera assoluta (sarebbe come se un allenatore bravissimo ti garantisse il primo posto alle Olimpiadi), ma si può lavorare bene per ottimizzare la pagina in modo da ottenere eccellenti risultati in tempi brevi. Il posizionamento è una gara che tu fai con gli altri siti. Chi lavora meglio vince.
  • Il posizionamento dipende da tantissimi fattori: in primis la qualità delle tue pagine in termini di contenuti, facilità di utilizzo, velocità di caricamento.
  • Nei campi più competitivi i tempi di posizionamento risulteranno più lunghi, ma si può lavorare nella scelta delle parole chiave per raggiungere il proprio target di utenti in tempi più brevi.

Ottimizzazioni alla pagina web per posizionarsi meglio nei motori di ricerca

Tutte le ottimizzazioni sono comprese nel prezzo di realizzazione del sito, in quanto le varie tecniche sono applicate alle pagine man mano che il sito viene costruito.

Perchè l’ottimizzazione è offerta gratuitamente con la realizzazione del sito?

  • Perché quando costruiamo un sito lavoriamo applicando determinate regole e caratteristiche ai contenuti, alla struttura, alle immagini e al codice seguendo le linee guida suggerite da Google stesso.
  • Inoltre è più facile creare un sito con queste caratteristiche lavorando dall’inizio con i giusti criteri piuttosto che aggiustare un vecchio sito che da tempo fatica a farsi trovare sul web.

Come lavoriamo per ottimizzare il sito e per posizionarlo nei motori di ricerca?

  • Analisi preliminare: come cercano le persone?
    per prima cosa occorre fare uno studio preliminare dei contenuti del tuo sito per trovare le parole chiave usate dalle persone per cercare i tuoi prodotti o servizi
  • Strumenti utili: come si fa a sapere cosa cercano le persone?
    Esistono strumenti online per scoprire quali sono le ricerche più efficaci, quanta concorrenza c’è su una parola chiave, se esistono parole chiave alternative con meno concorrenza.
  • Meglio usare vari set di parole chiave piuttosto che una sola parola
    Se ottimizzi il tuo sito per varie combinazioni di parole chiave piuttosto che per una sola parola permetterai a più persone di trovarti.

Come si ottimizza il sito per i motori di ricerca?

  • Codice pulito
    Occorre innanzitutto lavorare su un codice pulito, a volte effetti spettacolari sporcano il codice appesantendo il caricamento.
  • Velocità – quanto è importante perché un sito vada ai primi posti nei motori
    Google vuole che gli utenti abbiano la migliore esperienza possibile. Se un sito si carica lentamente l’esperienza NON è positiva. Perché gli utenti se ne vanno prima che la pagina abbia finito di caricarsi. Se gli utenti se ne vanno Google non premia la pagina e la fa retrocedere nei risultati. Semplice no?
  • Ancora velocità
    Se il tuo sito è lento le persone se ne vanno, le informazioni cercate non vengono trovate, le persone non ti trovano; contatto perso.
  • Consiglio: evitare immagini formato gigante, slide show, pop-up, video che partono in automatico
    Consigliamo sempre ai nostri clienti di non mettere foto di dimensioni spropositate, effetti speciali, slide show. Questi elementi rallentano il sito e un sito lento vuol dire perdere clienti. “Si ma il sito senza slide show non mi piace…” Forse non ci hai pensato, ma le slide show o i video che partono in automatico non piacciono ai tuoi clienti. Le persone preferiscono scegliere di visitare la tua galleria fotografica andando sull’apposita sezione e non che la tua galleria gli venga imposta a tutta pagina. Perché? Perché potrebbero essere di fretta e hanno bisogno di sapere un numero di telefono, un prezzo, un’informazione al volo. O magari perché in quel momento sono in una zona dove la linea prende poco e il mega slide show consuma tutta la banda. Preferiscono fare play su un video quando sanno che non sono in mezzo a una riunione di lavoro o quando sanno che sono in wi-fi in modo da non consumare tutti i giga che hanno a disposizione. E odiano a morte tutte le pop-up e le interruzioni che possono avere mentre stanno leggendo un contenuto.
  • Scelta di nomi delle immagini che favoriscano il posizionamento
    Anche le immagini vanno a finire nei motori di ricerca. Se per esempio vendi libri è più conveniente nominare le tue immagini in questo modo “vendita-libri-online.jpg” piuttosto che immagine487.jpg. Rinominare tutte le immagini è un lavoro lungo e noisetto, ma va assolutamente fatto.
  • Usabilità
    Strutturare il sito in modo che sia facile da usare da qualsiasi dispositivo. Un sito usabile piace ai tuoi clienti e piace a Google.
  • Scelta dei nomi delle pagine web che favoriscano il posizionamento
    Come per le immagini si posiziona meglio una pagina che si chiama /vendita-libri-economici/ piuttosto che /pagina1xyz/ I collegamenti con dei nomi leggibili si chiamano user-friendly.
  • Title (importantissimi) – cosa sono e a cosa servono?
    Non appaiono sul sito ma sono i titoli che assegni alle pagine in modo che Google e i motori di ricerca sappiano di cosa parla ogni singola pagina del tuo sito. Ogni pagina dovrà avere un title diverso. Sono come i capitoli di un libro. Inoltre questi title vanno a comporre i risultati dei motori di ricerca. Vanno sempre compilati seguendo regole precise, usando parole chiave strategiche, e con tanto buon senso. Sono fondamentali perché il tuo sito venga trovato dai giusti clienti. Non compilare questi campi per tutte le pagine e per tutti gli articoli del sito equivale a non posizionarsi nei risultati. Attenzione questo lavoro va fatto manualmente, con calma e attenzione e richiede molto tempo. Non basta installare e configurare un template perché questa parte di vitale importanza per il tuo sito funzioni e sia efficace.
  • Description: i motori mostrano questa descrizione quando presentano i risultati delle ricerche. Quindi questa piccola frase nascosta nel codice rappresenta il tuo biglietto da visita, il primo impatto per farsi cliccare dai potenziali utenti. L’utente potrebbe decidere di non visitare il tuo sito, anche se compare in prima posizione, se la descrizione che gli si presenta non corrisponde a quello che ha cercato, o se non è accurata e ben studiata.
  • Utilizzo di intesazioni h1, h2 e h3
    Servono ad indicare al motore che il testo contenuto al loro interno è più importante del restante testo. Sarà nostra cura inserire in queste intestazioni le parole chiave con cui far trovare il tuo sito dal giusto pubblico.
  • Parole chiave poste nel primo paragrafo
    Le parole chiave più importanti vanno posizionate all’inizio della pagina. Queste sono come i titoli dei giornali. Le leggi e sai subito di cosa parla l’articolo. Stessa cosa fanno i tuoi clienti e Google. Ti aiuteremo a sistemare queste parole in modo efficace compatibilmente con la grafica del sito.

Al fine del posizionamento nei motori di ricerca i tag più importanti sono:

  • Robots
    è un iccolo file con estensione txt che dice al motore di ricerca quali file del sito indicizzare e quali no (per es. si può impostare questo file in modo che il motore non cataloghi i file dell’area riservata o di cartelle private del sito). Il file robots verrà creato, configurato e caricato sul server del tuo sito nella giusta posizione, senza che tu debba fare altro se non comunicarci quali sono le pagine che vuoi mantenere riservate.
  • Sitemap – devi dire a Google quali pagine ha il tuo sito
    E’ un file che contiene tutta la lista delle pagine del tuo sito. Occorre settare il sito in modo che venga aggiornata continuamente, si trova sul tuo spazio web.
  • Google Search Console 
    La sitemap è utile, e dopo averla preparata devi comunicarla a Google. Come si fa? Inserendo il tuo sito in Google Search Console e passandogli il tuo elenco di pagine. Se ometti questo passaggio sicuramente il tuo sito verrà indicizzato molto più lentamente. Anche questo passaggio è compreso nel prezzo di realizzazione del sito. Per cui non ti dovrai preoccupare di farlo tu. Google Search Console è uno strumento molto utile in quanto ci avvisa anche se dovessero esserci problemi di sicurezza al sito.

Ottimizzazioni per le aziende locali – Local Seo

Questo argomento è tanto complesso che troverai informazioni in una pagina a parte. Ecco qui i passaggi necessari per comparire nelle ricerche locali (della tua zona o della tua città).